FOCUS

25.09.2017

Continenza? Sì, grazie!
Diagnosi della fistola anale. Molti individui interessati hanno paura delle possibili conseguenze di un intervento. Per preservare la continenza, è...

Leggi tutto...

Chiudere la “tana della volpe” dall’interno
Intervista con: Dott. Hartmut Lorenz, medico specializzato in chirurgia vascolare e viscerale e proctologo, nonché medico dirigente della clinica a...

Leggi tutto...

Medico di Colonia sviluppa FiLaC®
Fino al 2009, le fistole anali erano molto sgradevoli per gli individui interessati, l’operazione e la convalescenza molto dolorose e i successi di ...

Leggi tutto...

Continenza? Sì, grazie!

Continenza? Sì, grazie...

Diagnosi della fistola anale. Molti individui interessati hanno paura delle possibili conseguen…
Chiudere la “tana della volpe” dall’interno

Chiudere la “tana dell...

Intervista con: Dott. Hartmut Lorenz, medico specializzato in chirurgia vascolare e viscerale e…
Medico di Colonia sviluppa FiLaC®

Medico di Colonia svil...

Fino al 2009, le fistole anali erano molto sgradevoli per gli individui interessati, l’op…
ARCHIV

Trattamento mini-invasivo delle fistole anali


Una fistola anale è un tramite innaturale tra l’intestino e la superficie della cute sul gluteo. Le fistole anali si formano, principalmente, come conseguenza di un ascesso (raccolta di pus incapsulato) che si è aperto spontaneamente. Più raramente sono la conseguenza di una malattia infiammatoria cronica dell’intestino.

Procedura delicata
La procedura laser FiLaC® offre al proctologo curante e/o al chirurgo un’alternativa terapeutica delicata e innovativa. Il trattamento è pressoché indolore e il periodo di convalescenza è sensibilmente più breve rispetto alle procedure chirurgiche tradizionali.


Le fistole anali non devono essere confuse con le emorroidi ingrossate a livello patologico, anche se sono fastidiose in egual misura. Per saperne di più sulle emorroidi, visita www.info-haemorrhoiden.de/it/.